fbpx

Infiltrazioni alla spalla: quali patologie possono alleviare?

 

In base a numerosi fattori è sempre più importante puntare l’attenzione e la cura in medicina verso problemi che possono interessare le articolazioni. La salute di queste è uno dei perni fondamentali per una vita da considerare normale e vivibile. Molto spesso, infatti, persone avanti con l’età denunciano più di un problema a livello dell’apparato muscolo-scheletrico, per via del malfunzionamento delle strutture presenti nelle articolazioni.

Tra le più evidenti problematiche a questo livello c’è la spalla.

Il dolore alla spalla può rappresentare un pesante limite per le attività quotidiane di un individuo, e non solo per quel che riguarda le persone avanti con l’età.
Molti problemi alla spalla, infatti, vengono denunciati da soggetti tra i 30 e i 40 anni.

 

Quali possono essere le soluzioni efficaci e durature?

 

Negli ultimi anni, la ricerca ha puntato quasi tutto sull’utilità di prodotti come l’acido ialuronico. Attraverso infiltrazioni di questo prodotto, che rappresenta uno dei composti più importanti presenti a livello dei tessuti connettivi dell’essere umano.

Molte creme a base di acido ialuronico sono in grado di nutrire efficacemente i tessuti e permettere a questi di mantenere vigore e idratazione. Ma su quali patologie specifiche trovano applicazione nel caso delle articolazioni?

Grazie alla ricerca siamo oggi in grado di garantire un’efficacia provata su vari e numerosi problemi a livello delle articolazioni. È nostro interesse, tuttavia, concentrarci sulle patologie che coinvolgono le articolazioni della spalla.

 

Quali patologie è possibile curare?

 

Per la salute di queste l’acido ialuronico può essere utile per curare patologie come:

1 – artrosi alla spalla: questo tipo di problematica è solita coinvolgere le articolazioni delle persone piuttosto avanti con l’età, generalmente è più presente in individui che hanno superato i 65 anni di età. Attraverso l’utilizzo di infiltrazioni alla spalla, la patologia scapolomerale può risultare alleviata nel dolore causato dal consumo delle strutture articolari dovuto all’età;

2 – tendinopatia calcificata: la tendinopatia calcificata può essere efficacemente trattata attraverso le infiltrazioni alla spalla, in quanto queste possono agevolare il ritardo nella presenza di cristallizzazione delle strutture tendinee. Lo sviluppo di sali di calcio a livello di queste, infatti, può contribuire a indurire e rendere meno efficace il funzionamento delle strutture addette al movimento dell’articolazione;

3 – patologia degenerativa dei tendini: la condizione di degenerazione delle strutture tendinee è appurata e può essere considerata come un normale effetto dell’usura di queste strutture per utilizzo e della mancanza di efficacia dei tessuti nella riproduzione cellulare per via dell’avanzamento dell’età. Le infiltrazioni alla spalla attraverso l’utilizzo di acido ialuronico possono contribuire a rallentare un processo che, in molti casi, può essere considerato come inevitabile;

4 – lesioni tendinee: la presenza di condizione di lesione a livello dei tendini non è caratteristica solo di eventi traumatici. un’eccessiva usura di questi può evolvere in lesione se ignorata o se la salute dei tessuti viene messa in secondo piano. Le infiltrazioni alla spalla possono aiutare a limitare lo sviluppo di processi infiammatori a livello di questa.

 

L’utilizzo di infiltrazioni alla spalla è un processo specifico per il trattamento di patologie anche degenerative delle articolazioni e dei tessuti, per questo motivo è indispensabile il consulto con un esperto in Ortopedia per le valutazioni su interventi in questo senso.

Leave a Reply