fbpx

Una nuova frontiera negli interventi neurochirurgici resa possibile dalla sinergia tra elemento umano e automazione robotica.

Il “robot” al servizio del Medico per una navigazione chirurgica in tempo reale sempre più precisa e sensibile nel guidare gli strumenti specialistici per interventi e trattamenti della colonna vertebrale tra cui spondilolistesi, erniectomia, scoliosi, artrodesi, discopatia, stenosi del canale vertebrale lombare, degenerazione del disco intra-vertebrale lombare o lombosacrale.

Se n’è parlato nei giorni scorsi al Piccole Figlie Hospital di Parma nel corso di un workshop che ha visto la partecipazione, tra gli altri, del dottor Homere Mouchaty, del dottor Pier Francesco Eugeni, dell’équipe del dottor Marco Ruini composta dal dottor Simone Zironi e del dottor Villiam Dallolio.

Al centro dell’incontro la dimostrazione e l’utilizzo di Excelsius Gps Globus, la prima piattaforma di navigazione che utilizza immagini radiologiche del paziente per consentire la navigazione chirurgica in tempo reale e guidare la traiettoria di strumenti chirurgici specialistici lungo un percorso specificato dal chirurgo per mezzo di un braccio robotico.

Strumenti e tecniche che verranno utilizzati al “Piccole Figlie Hospital” di Parma struttura ospedaliera che fa dell’innovazione tecnologica un punto di forza nell’approccio agli interventi chirurgici. E’ di pochi mesi fa, ad esempio, il primo intervento al mondo di chirurgia protesica alla spalla effettuato con realtà aumentata eseguito al Piccole Figlie Hospital per curare una paziente di 80 anni che soffriva di omartrosi destra con idrarto importante.

Ora la nuova frontiera è rappresentata dalle potenzialità di Excelsius con un software di altissima precisione che si mette in azione fin dalla fase preliminare all’intervento mettendo a disposizione del medico le immagini radiologiche del paziente con una mappatura visualizzata che agevola la pianificazione dell’intervento eseguito tramite un braccio robotico che guida gli strumenti chirurgici sul corpo del paziente seguendo la traiettoria indicata dal medico operante.

Excelsius è in grado di mostrare la posizione e il percorso effettivi durante l’intervento in relazione al piano preoperatorio e può assistere il chirurgo guidandolo lungo la traiettoria pianificata aggiornando continuamente la posizione sulle immagini del paziente per mezzo del tracciamento ottico.

Leave a Reply