NEUROLOGIA

Neurologia: cos'è?

La Neurologia è la branca della medicina che studia e si occupa del Sistema Nervoso Centrale (cervello, cervelletto, tronco encefalico e midollo spinale) e Periferico (gangli, plessi e tronchi nervosi) e delle relative patologie.

E’ una disciplina complessa considerando che il cervello, contenuto nella scatola cranica, non è accessibile all’esame diretto. Pertanto, la valutazione specialistica si concentra sui seguenti parametri:

– accurata anamnesi;

– nervi cranici;

– stato mentale e funzioni simboliche;

– sistema motorio, coordinazione dei movimenti;

– funzioni autonomiche;

– sistema sensitivo.

Gli specialisti del reparto Neurologia di Parma presso il poliambulatorio Piccole Figlie Hospital (Padiglione B) si occupano delle malattie organiche del sistema nervoso centrale e periferico. L’equipe ha un’organizzazione interdisciplinare. I neurologi lavorano in contatto con cardiologi e internisti per affrontare al meglio le problematiche più complesse.

Insieme alla visita neurologica, il Centro offre le seguenti prestazioni:

– Diagnosi, inquadramento e terapie delle cefalee;

– Elettromiografia semplice e ad ago;

– Ecocolordoppler dei tronchi sovra-aortici e transcranico.

A cosa serve la visita neurologica?

Attraverso la visita neurologica è possibile diagnosticare (o escludere) eventuali disturbi e patologie che interessano il sistema nervoso centrale e quello periferico.

Rilevando un problema neurologico si individua dove è collocata la lesione ed il tipo di malattia.

Viene effettuata una diagnosi complessa di tipo sindromico, anatomico/topografico (sede della lesione), patologico (origine della malattia) ed eziologico (cause, meccanismi).

Di cosa si occupa la neurologia?

Il medico specializzato in Neurologia, il neurologo, si occupa di diagnosticare e trattare (con farmaci o chirurgicamente) eventuali disturbi e patologie riscontrati a carico del sistema nervoso.

Il sistema nervoso è l’insieme di organi deputati alla ricezione (dall’esterno e dall’interno), conduzione ed elaborazione degli stimoli: controlla e coordina le attività dell’organismo (funzioni sensoriali, cognitive, motorie).

Vista la complessità del sistema nervoso e delle funzioni in cui è coinvolto, le patologie sono numerose e molto diverse tra loro: neuroinfezioni, deformazioni congenite, lesioni strutturali dovute a traumi cerebrali, ictus, patologie neurodegenerative (morbo di Parkinson, Alzheimer), emorragie cerebrali, depressione, meningite, demenza, epilessia, delirium, sclerosi multipla, SLA, aneurisma cerebrale, spina bifida, tumore cerebrale o al midollo spinale.

Si tratta di patologie che possono originare da molteplici cause e che possono produrre effetti molto diversi tra loro.

In cosa consiste la visita neurologica?

La visita neurologica esordisce con l’anamnesi durante cui il neurologo raccoglie informazioni sullo stile di vita, sintomi, storia clinica e familiare del paziente.

In seguito, eseguirà l’esame neurologico analizzando le funzioni simboliche, lo stato mentale (capacità cognitive), sistema sensitivo, motorio e delle funzioni autonomiche (controllo delle funzioni vitali da parte dei centri nervosi), coordinazione dei movimenti, nervi cranici, senso di orientamento ed equilibrio, valutazione di deambulazione, riflessi, reazioni della pelle alle vibrazioni e degli occhi agli stimoli visivi.

Nel corso della visita, lo specialista esegue manipolazioni per verificare dolorabilità o altri sintomi legati a problematiche del sistema nervoso.

Mediamente, la visita neurologica dura mezz’ora ma la durata può variare in base alle patologie di cui soffre il paziente.

In base ai risultati riscontrati da questo complesso esame, lo specialista prescriverà test di accertamento o una terapia adeguata.

Gli esami di accertamento prescrivibili sono: EMG, EEG, esame del sangue e delle urine, TAC, Risonanza Magnetica, ecodoppler, Mielografia, PES, PEM, PEA, PEV, DSA (Angiografia digitale a sottrazione), puntura lombare (rachicentesi), biopsia muscolare e del nervo, biopsia cutanea.

E' necessaria una preparazione?

Il paziente non dovrà seguire alcuna norma di preparazione. Sarà invitato a portare con sé tutta la documentazione clinica in possesso e referti medici precedenti.

Il paziente dovrebbe essere accompagnato da qualcuno per evitare che dimentichi di riferire alcune informazioni utili (sintomi, farmaci assunti, allergie, terapie in corso, ecc.).

In base alla problematica ed alla zona del corpo interessata, il neurologo potrebbe chiedere al paziente di spogliarsi per eseguire test su articolazioni libere.

Quando è necessario prenotare una visita neurologica?

E’ assolutamente necessario rivolgersi ad un neurologo a seguito di problemi e traumi a carico del sistema nervoso.

I sintomi da valutare riguardano la sfera emozionale (depressione, attacchi di panico), cognitiva (perdita di memoria e di concentrazione, confusione), dolori cronici o inspiegabili, stanchezza cronica, disturbi del sonno, dell’equilibrio (vertigini), sensi alterati (visione doppia), muscoli (come debolezza muscolare, tremori involontari, tic, incapacità di coordinazione dei movimenti).

La necessità di prenotare con urgenza una visita neurologica riguarda sintomi come crisi epilettiche, improvvisa e ingiustificata debolezza muscolare, irrigidimento alla parte posteriore del collo, difficoltà di comprensione o di articolare le parole, brusca perdita della vista.

EQUIPE MEDICA

Neurologo

Dott. Anzola Gian Paolo

UNITÀ OPERATIVA IN PICCOLE FIGLIE HOSPITAL
Ambulatorio di Neurologia

RUOLO IN PICCOLE FIGLIE HOSPITAL
Medico

AREE MEDICHE DI INTERESSE
Neurologia, neurologia vascolare, neurosonologia, cefalee, malattie degenerative.

LAUREATO IN
Medicina e chirurgia presso l‘Università degli Studi di Parma, con votazione 110/110 e lode, anno 1978

SPECIALIZZATO IN
Neurologia presso l‘Università degli Studi di Parma, con votazione 70/70 e lode, anno 1982

RECENTI ESPERIENZE LAVORATIVE
Casa di Cura Villa Barbarano (BS)
Casa di Cura San Camillo (CR)

Neurologa

Dott.ssa Bertolino Chiara

UNITÀ OPERATIVA IN PICCOLE FIGLIE HOSPITAL
Neurologia

RUOLO IN PICCOLE FIGLIE HOSPITAL
Medico consulente neurologo

AREE MEDICHE DI INTERESSE
Neurologia ed ecocolordoppler dei TSA

LAUREATA IN
Medicina e chirurgia, Università degli Studi di Parma, anno 1999, votazione 108 /110

SPECIALIZZATA IN
Neurologia, Università degli Studi di Parma, anno 2004, votazione 50/50 con Lode

RECENTI ESPERIENZE LAVORATIVE
Referente di reparto presso Centro di Riabilitazione Privato Accreditato specializzato nel trattamento delle
Gravi Cerebrolesioni Acquisite; visite neurologiche ed eco TSA ambulatoriali

Neurologo

Dott. Facchini Stefano

UNITÀ OPERATIVA IN PICCOLE FIGLIE HOSPITAL
Neurologia

RUOLO IN PICCOLE FIGLIE HOSPITAL
Neurologo

AREE MEDICHE DI INTERESSE
Neurologia

LAUREATO IN
Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, votazione 108/110, anno 1994

SPECIALIZZATO IN
Neurologia presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, votazione 48/50, anno 1999