GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA

Che cos'è la gastroenterologia?

La Gastroenterologia è la branca medica che si occupa dello studio, diagnosi e cura delle patologie a carico dell’apparato digerente (gastro-enterico), degli organi contenuti nell’addome (stomaco, fegato, pancreas, intestino, intestino tenue e crasso, colon retto, esofago, colecisti (cistifellea).

Al Padiglione A del poliambulatorio Piccole Figlie Hospital di Parma, si trova il reparto Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva dove vengono diagnosticati, esclusi o curati i disturbi e le patologie che interessano l’apparato digerente.

Le prestazioni fornite dal nostro Centro sono: visita gastroenterologica, videoendoscopia digestiva superiore e inferiore, CP test, biopsia endoscopica, resezione endoscopica di lesioni sessili o vegetanti (Polipectomia)

Eseguiamo endoscopia, gastroscopia e colonscopia utilizzando attrezzature complete e moderne. Ogni problematica gastroenterologica viene affrontata in tutta la sua interezza: oltre alla visita ambulatoriale, è possibile, nei casi più complessi, il ricovero diurno in day hospital e, nei casi più gravi, la degenza clinica e l’intervento chirurgico (tra cui la videolaparoscopia).

Che cosa fa la gastroenterologia?

La Gastroenterologia si occupa della diagnosi e trattamento (terapia conservativa o chirurgica) dei disturbi e patologie a carico dell’apparato digerente.

Chi è lo specialista Gastroenterologo?

Il gastroenterologo è il medico specializzato in Gastroenterologia. Si occupa di diagnosticare e curare disturbi e patologie che interessano gli organi deputati alla digestione: esofago, stomaco, intestino, fegato, cistifellea e pancreas.

Il medico gastroenterologo può dare suggerimenti e consigli ai pazienti a livello dietetico. Se necessario, prescriverà una terapia farmacologica mirata. Nei casi gravi, basandosi su accertamenti ed esami strumentali, collabora con il chirurgo gastroenterologo per affrontare la patologia (dall’appendicite alla neoplasia) attraverso l’intervento chirurgico mini invasivo (chirurgia laparoscopica). La collaborazione tra gastroenterologo medico e gastroenterologo chirurgo prosegue anche nella fase post-intervento, soprattutto per la pianificazione di una dieta alimentare ad hoc.

Perché fare la visita gastroenterologica?

La visita gastroenterologica risulta quanto mai necessaria quando si manifestano i seguenti sintomi:

– singhiozzo che persiste da oltre un giorno;

– alito cattivo ed insolito, sapore acido o amaro in bocca frequente e persistente (alitosi);

– stitichezza da oltre 3 giorni;

– presenza nelle feci di sangue, muco, pus e materiale grasso eccessivo.

E’ altamente raccomandato prenotare una visita gastroenterologica in presenza di:

– forti dolori al basso ventre o all’addome;

– sintomi dolorosi di vario tipo (strappi, pressione, bruciore) che interessano tutta la parte superiore del corpo;

– difficoltà a digerire;

– sensazione di indigestione, gonfiore o sazietà precoce;

– nausea e vomito violento;

– ittero (colorazione giallastra della pelle);

– evacuazione eccessiva e continuata per almeno 2 giorni, specie se accompagnata da sintomi di disidratazione (mal di testa, urinazione scarsa);

– improvvisa stitichezza o diarrea;

– aumento di peso improvviso o drastica perdita di peso;

– anemia (carenza di globuli rossi) che, talvolta, può essere legata a disturbi gastrointestinali.

Come ci si prepara per una visita gastroenterologica?

Per una normale visita gastroenterologica non sono previste norme di preparazione. Il paziente è tenuto a presentare eventuali referti medici precedenti e tutta la documentazione medica in possesso relativa al problema gastroenterologico.

Tuttavia, nel caso in cui la visita preveda particolari esami di accertamento, è necessario seguire determinate preparazioni.

Sniff Test

Per lo Sniff test, è bene non mangiare aglio e cipolle nei 2 giorni precedenti e non mangiare o masticare nelle 2 ore precedenti altre sostanze né bere, fumare, fare sciacqui o gargarismi.

Gastroscopia

In caso di gastroscopia (o EGDS). è richiesto il digiuno assoluto da almeno 8 ore. Bisogna, oltretutto, chiedere al medico di famiglia se esiste un’incompatibilità tra i farmaci assunti e questo esame. In caso di incompatibiità, bisognerà interrompere l’assunzione di questi farmaci. L’esame può essere incompatibile anche con alcune patologie.

Colonscopia

Bisogna prepararsi alla colonscopia seguendo le indicazioni del Centro. In genere, nei 3 giorni precedenti all’esame, è necessario evitare il consumo di vegetali, pasta e cereali integrali. Il giorno precedente al test, bisogna seguire una dieta completamente liquida (bevande, tisane, omogeneizzati). Alcune ore prima dell’esame, il paziente dovrà assumere purganti ed effettuare enteroclismi per liberare del tutto la parete intestinale. Determinati interventi recenti, terapie e patologie sono incompatibili con l’esame; perciò, bisogna chiedere consiglio al medico.

Rettosigmoidoscopia

Esaminando un tratto più breve di intestino, la rettosigmoidoscopia richiede una preparazione simile alla colonscopia ma più semplice. Il paziente dovrà seguire una dieta liquida la sera prima ed al mattino dell’esame, digiuno nel pasto che precede l’esame ed effettuare 2 clisteri.

Endoscopia

Per l’endoscopia, il paziente dovrà digiunare 6-8 ore prima dell’esame, assumere un preparato che serve a ripulire l’intestino e rimuovere eventuali protesi dentarie. Bisogna evitare questo esame in caso di presenza o sospetto di una perforazione delle viscere del paziente.

Bisogna digiunare?

Come descritto nel paragrafo precedente il paziente deve digiunare completamente per almeno 8 ore solo se sottoposto a gastroscopia e ad endoscopia digestiva.

Il digiuno previsto per la rettosigmoidoscopia e colonscopia non è assoluto: dal giorno precedente la visita, questi esami prevedono una dieta liquida, il consumo esclusivo di acqua, succhi di frutta liquidi, tè, omogeneizzati

Quanto dura una visita gastroenterologica?

La durata della visita gastroenterologica dipende dalle problematiche del paziente e da eventuali esami di accertamento da eseguire.

La durata minima di una visita è di 15-20 minuti escludendo eventuali test ed esami strumentali.

L’endoscopia dura mediamente 2-3 minuti, la rettosigmoidoscopia e colonscopia possono invece durare da 15 a 30 minuti.

Quali sono le principali patologie?

Patologie e disturbi gastroenterologici possono colpire tutti, nell’arco della vita (giovani, anziani, bambini, uomini, donne)

Le patologie più diffuse del sistema digerente sono:

Reflusso gastroesofageo;

– Sindrome dell’intestino irritabile;

– Gastrite;

– Diverticoli:

– Ernia iatale:

– Ulcere (dovute a infezione da Helicobacter pylori, stress o farmaci);

– Appendicite;

– Stitichezza (o stipsi) cronica;

– Emorroidi;

– Intolleranze e allergie alimentari croniche (in primis, la celiachia);

– Gastroenterite virale (infiammazione di stomaco e intestino causata da un virus contagioso);

– Polipi adenomatosi;

– Malattie infiammatorie croniche come il morbo di Crohn e la rettocolite ulcerosa;

– Proctite (infiammazione del retto);

– Epatiti (A, B, C, D ed E);

– Fegato grasso (steatosi epatica);

– Cirrosi epatica;

– Colecistite;

– Colelitiasi (calcoli biliari);

– Pancreatite;

– Tumori che colpiscono il colon-retto, lo stomaco, il fegato e, più raramente, l’esofago.

EQUIPE MEDICA

Franzè Angelo Piccole Figlie Hospital Parma
Gastroenterologo

Dott. Franzè Angelo

UNITÀ OPERATIVA IN PICCOLE FIGLIE HOSPITAL
Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva

RUOLO IN PICCOLE FIGLIE HOSPITAL
Direttore della Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva

AREE MEDICHE DI INTERESSE
Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva

LAUREATO IN
Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di Bologna, anno 1966, 110/110 con lode

SPECIALIZZATO IN
Dermatologia e Venereologia, Gastroenterologia, Medicina Interna, Radiologia e Scienze dell'Alimentazione con il massimo dei voti

Gastroenterologo

Dott. Gentili Giovanni

UNITÀ OPERATIVA IN PICCOLE FIGLIE HOSPITAL
Gastroenterologia ed endoscopia digestiva

RUOLO IN PICCOLE FIGLIE HOSPITAL
Medico

AREE MEDICHE DI INTERESSE
Endoscopia digestiva, Chirurgia generale

LAUREATO IN
Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di Bologna, anno 1974, votazione 99/110

SPECIALIZZATO IN
Gastroenterologia ed endoscopia digestiva, Università di Ferrara, anno 1996, votazione 50/50
Chirurgia D'urgenza e Pronto Soccorso, Università di Bologna, anno 1985, votazione 50/50
Chirurgia Toracica, Università di Ferrara, anno 1990, votazione 50/50

RECENTI ESPERIENZE LAVORATIVE
• Aiuto chirurgo c/o Ausl Cesena
• Direttore di dipartimento AUSL Urbino
• Medical engineering consulente progettazione ospedali

Contini Sandro Piccole Figlie Hospital Parma
Gastroenterologo

Dott. Contini Sandro

UNITÀ OPERATIVA IN PICCOLE FIGLIE HOSPITAL
Endoscopia digestiva

RUOLO IN PICCOLE FIGLIE HOSPITAL
Medico presso l’Ambulatorio di Endoscopia Digestiva

AREE MEDICHE DI INTERESSE
Endoscopia digestiva, Chirurgia Apparato Digerente, Chirurgia Generale

LAUREATO IN
Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di Parma, anno 1971, votazione 110/ 110 e Lode

SPECIALIZZATO IN
Chirurgia Generale, Università degli Studi di Parma, anno 1977, votazione 50/50 con Lode
Angiologia e Chirurgia Vascolare, Università di Milano, anno 1982, votazione 50/50
Chirurgia Apparato Digerente e Chirurgia Digestiva, Università di Milano, anno 1987, votazione50/50

RECENTI ESPERIENZE LAVORATIVE
Dal 2000 al 2010 Professore Associato in Chirurgia presso l'Università di Parma, dal 2011 in pensione. Da allora esegue attività endoscopica digestiva presso la Casa di Cura Piccole Figlie. Dal 2004 al 2018 attività umanitaria come chirurgo di guerra con Emergency, Comitato Internazionale della Croce Rossa e Medici senza Frontiere.

Setti Pietro Gastroenterologia Piccole Figlie Hospital Parma
Gastroenterologo

Dott. Setti Pietro

UNITÀ OPERATIVA IN PICCOLE FIGLIE HOSPITAL
Endoscopia Chirurgia

RUOLO IN PICCOLE FIGLIE HOSPITAL
Medico

AREE MEDICHE DI INTERESSE
Endoscopia digestiva, chirurgia

LAUREATO IN
Medicina e chirurgia - Università degli studi di Parma, 1987, 98/110

SPECIALIZZATO IN
Chirurgia Generale - Università degli studi di Parma, 1992, 110/110

RECENTI ESPERIENZE LAVORATIVE
Libero Professionista presso strutture pubbliche e private di Emilia Romagna, Liguria, Lombardia

Gastroenterologo

Dott. Begnini Gian Fausto

UNITA’ OPERATIVA IN PICCOLE FIGLIE HOSPITAL
Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva

RUOLO IN PICCOLE FIGLIE HOSPITAL
Gastroenterologo

AREE MEDICHE DI INTERESSE
Endoscopia Digestiva, Chirurgia apparato digerente, Urologia

LAUREATO IN
Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di Milano, anno 1976, votazione 106/110
Urologia, Università degli Studi di Milano, anno 1979
Medicina dell’apparato digerente ed endoscopia digestiva, Università degli Studi di Milano, anno 1985

CONSENSI GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA

La presente sezione contiene tutti i documenti, moduli di informativa e consensi ai trattamenti ai quali ci si deve sottoporre. Nella pagina è possibile trovare anche le informazioni utili per la preparazione a determinati esami diagnostici e agli interventi di chirurgia.